Questione rosminiana

 

La Questione Rosminiana 
e l’iter della Causa di Canonizzazione


Cosa s’intenda per “questione rosminiana”
in sensostretto

Per “questione rosminiana” in senso stretto, si intende ladiscussione nata su due pronunciamenti della Santa Sede sul pensiero e le operedi Antonio Rosmini che apparivano controversi: il Decreto della SacraCongregazione dell’Indice del 3 luglio 1854, conosciuto come “Dimittantur”,nel quale le opere del Roveretano vennero prosciolte da ogni accusa e dubbio dieresia e di errore contro la fede; ed il Decreto della Congregazione delSant’Ufficio conosciuto come “Post obitum” del 14 dicembre 1887 e resopubblico il 7 marzo 1888, in cui venivano condannate quaranta proposizionitratte dalle opere postume di Rosmini, «le quali non sembravano consone allaverità cattolica».

I due Decreti presentavano, per quanto non affrontasserole stesse opere ma comunque il pensiero del medesimo autore, due soluzionidiametralmente opposte: da ciò nacque la “questione rosminiana”.

Cosa s’intenda per “questione rosminiana”
in senso lato

In senso lato invece si intende il problema e il dibattitosorto intorno al sistema e al pensiero di Rosmini anteriormente ai due decretipontifici, da molto tempo prima con tutta una serie di avvenimenti di cuibisogna tener conto e che trova la sua naturale conclusione con la Notadella Congregazione della Dottrina della Fede del 1 luglio 2001.


Divideremo la trattazione in cinqueparti:
  1. Dalla primapolemica del 1840 sul Trattato della Coscienza Morale alla messaall’Indice delle Cinque piaghe e della Costituzione civile secondo lagiustizia sociale nel 1849;
  2. Dalla secondapolemica del 1850 al Decreto “Dimittantur” della Congregazionedell’Indice del 1854;
  3. Da dopo il “Dimittantur”alla condanna delle “Quaranta proposizioni” con il decreto “Post obitum”della Congregazione del Sant’Ufficio nel 1888;
  4. Da dopo il “Postobitum” alla Nota della Congregazione della Dottrina della Fede nel2001;
  5. L’iter della Causae la Beatificazione del 2007.

Bibliografia disponibile

G. MorandoEsame critico delle XL proposizioni rosminiane condannate dalla S. R. U. Inquisizione, Tip. Cogliati, Milano 1905.
Pagani–RossiVita di Antonio Rosmini, Rovereto, Manfrini, 1959, 2 vol.
G. Giannini,Esame delle Quaranta proposizioni rosminiane, Genova, Studio Editoriale di cultura – Stresa, Libraria editoriale Sodalitas, 1985 (Biblioteca di Studi Rosminiani 1).
R. Bessero–BeltiQuestione Rosminiana, Stresa, Centro Internazionale di Studi Rosminiani, 1988.
L. MalusaL’ultima fase della questione rosminiana e il decreto “Post obitum”, Stresa, Libraria editoriale Sodalitas, 1989 (Biblioteca di Studi Rosminiani 9).
A. RosminiDella Missione a Roma di Antonio Rosmini–Serbati negli anni 1848-1849 Commentario, a cura di L. Malusa, Edizioni Rosminiane, Stresa1998.
L. Malusa (ed), Antonio Rosmini e la Congregazione dell’Indice, Edizioni Rosminiane, Stresa 1999.
C. M. PapaRosmini: conoscere e credere. Storia della Causa, Edizioni Studium, Roma 2007.
L. Malusa - P. De Lucia - E. Guglielmi (edd), Antonio Rosmini e la Congregazione del Santo Uffizio, Franco Angeli Editore, Milano 2008.

I stesti elencati sono reperibili presso le Edizioni Rosminiane a Stresa


 

28/12/2015 Vai al dettaglio
1. Dalla prima polemica del 1840 alla condanna del 1849




28/12/2015 Vai al dettaglio
2. Dalla seconda polemica del 1850 al “Dimittantur” del 1854




28/12/2015 Vai al dettaglio
3. Dal “Dimittantur” al “Post obitum” del 1888




28/12/2015 Vai al dettaglio
4. Da dopo il “Post obitum” alla “Nota” del 2001




Copyright © 2017 www.rosmini.it