Home page
domenica 20 settembre 2020  -  Fai diventare questo sito la tua Home Page  Aggiungi questo sito tra i tuoi preferiti  Contattaci 
Home page


Torna alla home page > Antonio Rosmini > Celebrazioni Rosminiane > Calvario – Domodossola 20 Febbraio > 20 febbraio 2014: Celebrazioni Rosminiane

20 febbraio 2014: Celebrazioni Rosminiane
“Festa della Cella” - Settimana Rosminiana 2014

Settimana Rosminiana 2011
20 febbraio: “Festa della Cella”

Giovedì 20 febbraio 2014, è il 186° anniversario dell'arrivo del beato Antonio Rosmini al Sacro Monte Calvario di Domodossola, dove,  in quella quaresima del 1828, nella preghiera e nel digiuno, volle comprendere cosa la volontà di Dio volesse da lui; lo scriveva nelle lettere ai suoi amici:
«Io finora non ho preso altra risoluzione che di vivere quaranta giorni lungi dal mondo per dare calma allo spirito e al corpo, e porgere attento orecchio alle voci che piacesse di farmi sentire il Signore. Null’ altro per ora. Quando ci sarà di più, ve lo scriverò» (Lettera ai fratelli d. Pietro e d. Paolo Orsi a Rovereto del 19 febbraio 1828.

«Se il Signore vuole da noi questa unione, essa è preordinata da tutti i secoli. Preghiamo dunque null’altro se non che ci santifichi secondo l’eterna sua preordinazione; così nella sua volontà ci adageremo interamente. Il suo cuore lo rivolga solo alla perfezione, e non determini nulla; la sola perfezione è il nostro desiderio, le forme sono indifferenti; il Signore la consolerà certamente». (Lettera a don Giovanni Padulli a Roma del 29 febbraio 1828)

Da quella quaresima fece scaturire: l’Istituto della Carità (1828), gli Ascritti all’Istituto della Carità (1831), le Suore della Provvidenza (1832).

 
Quest'anno la tematica scelta è:
La benedizione Eucaristica
nella spiritualità rosminiana
«I nostri fratelli si potrebbero anche chiamare “della benedizione”»
L’Eucaristia fonte e culmine della vita cristiana (Lumen Gentium, 11) è, per il nostro Padre Fondatore, la principale e grande benedizione che il Padre nel Figlio suo ha riversato sull’uomo e da essa derivano tutte le altre benedizioni. Egli voleva che fosse vissuta da noi con fervente ardore, e che sapessimo insegnare e suscitare nei cristiani un vivo desiderio di tale benedizione (Costituzioni dell’Istituto della Carità, n. 764).
 
I due testi qui presentati un sussidio e una veglia di preghiera vogliono essere un piccolo contributo che ciascuno potrà utilizzare liberamente secondo le varie celebrazioni, incontri, od eventi che intenderà organizzare in questa settimana.
Un'altra serie di testi possono essere reperiti e stampati dal nostro sito internet nella pagina Sussidi e Materiali per celebrazioni. 

  


Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedente
  
 
 
    Padri Rosminiani
  Gestione sito

  Corso Umberto I, 15
  28838 Stresa (VB)
  Tel. 0323 30 091
  Fax 0323 31 623
  info@rosmini.it
  P.I. e C.F. 81000230037
www.rosmini.it - Antonio Rosmini - P.I. e C.F. 81000230037 - Ver. 1.0 - Copyright © 2020 www.rosmini.it - Disclaimer trattamento dati personali - Powered by Soluzione-web