Home page
venerdì 7 agosto 2020  -  Fai diventare questo sito la tua Home Page  Aggiungi questo sito tra i tuoi preferiti  Contattaci 
Home page


Torna alla home page > Antonio Rosmini > Biblioteca rosminiana disponibile > Opere di Antonio Rosmini > Ascetica > Directorium spiritus

Directorium spiritus

Antonio Rosmini Serbati
Directorium spiritus 
 
 

Durante gli anni che vanno dal 1821 al 1826 Rosmini entrò in corrispondenza con la santa marchesa Maddalena di Canossa in risposta ad un’idea di quest’ultima che desiderava veder dar vita ad un ramo maschile analogo a quello delle sue Figlie della Carità. Il progetto non andò in porto, ma l’idea attecchì profondamente nel cuore di Rosmini e alcuni anni dopo lo portò a fondare una congregazione religiosa maschile: l’Istituto della Carità, oggi comunemente conosciuto come “Padri Rosminiani”.
Nel frattempo Rosmini raccolse un’enorme quantità di materiale, che in parte verrà utilizzato nelle Costituzioni dell’Istituto della Carità, e che, tuttora inedito, risulta prezioso per la ricostruzione delle fonti e delle idee portanti della spiritualità dell’Istituto.
Il manoscritto, da lui intitolato «Directorium spiritus» è strutturato in tre volumi, ciascuno contenente un indice degli argomenti trattati. Il primo si compone di ben 95 titoli concernenti tematiche di ascetica e di vita religiosa, con la descrizione delle linee di fondo che caratterizzeranno l’Istituto della Carità; il secondo, che consta di 102 titoli con temi specifici di spiritualità, fra i quali spicca una consistente «lezione sull’orazione mentale», si apre con l’abbozzo di una ascetica per i religiosi (Asceseos pro religiosis liber); il terzo ha 84 titoli, nei quali si continuano le riflessioni precedentemente esposte. Il secondo libro ha come esergo una frase tratta dal De divinis nominibus di Dionigi l’Areopagita: «È bene per l’anima vivere secondo ragione» (P. IV, lect. 22), mentre il secondo ha due versetti del libro dei Proverbi: «Viene la superbia, verrà anche l’obbrobrio, mentre la saggezza è presso gli umili» (Pr 11,2) e «La via del Signore è una fortezza per l’uomo retto, mentre è una rovina per i malfattori» (Pr 11,29). / Così si presenta il frontespizio del primo volume:

Passione di Gesù Cristo
+
Milano, ai primi di agosto
dell’anno del Signore 1826

Ammonimenti di pietà o
fondamenti delle Costituzioni

Segui nudo, Cristo nudo
Lettera di S. Girolamo a Rustico

A Dio Uno e Trino e a Cristo crocifisso,
alla Beata Maria Addolorata, al Beato Michele Arcangelo, a S. Giovanni Battista, ai Santi Apostoli Pietro e Paolo e a Tutti i Santi. 

Il secondo volume porta la data: Milano, 5 dicembre 1827 e verso la fine del terzo volume è riportata la data: 14 gennaio 1834.
Quanto alle fonti, bisogna notare che spesso Rosmini fa riferimento a raccolte di testi compilate da altri Autori, come ad esempio Lukas Holste, Bartolomeo de Martyribus e Louis Thomassin. Egli conosce direttamente e di prima mano autori spirituali di notevole rilievo quali ad esempio S. Francesco di Sales, S. Alfonso de’ Liguori, S. Tommaso d’Aquino, S. Agostino, S. Teresa d’Avila, Tommaso da Kempis e soprattutto S. Ignazio di Loyola, che verrà definito «santissimo e gloriosissimo patriarca», né va dimenticato l’influsso esercitato sulla spiritualità rosminiana dai due fondatori con cui era a contatto epistolare: Maddalena di Canossa e Gaspare Bertoni.
Quanto ai contenuti di questo ponderoso canovaccio, il lettore va avvertito circa la difficoltà di orientarsi nel labirinto delle tematiche e delle abbondanti citazioni. Ci sembra tuttavia che una chiave di lettura, plausibile, attraverso la quale mettere in luce l’originalità della spiritualità rosminiana, possa senz’altro ricavarsi dall’espressione dello Pseudo Dionigi posta come esergo al II volume del Directorium: «il bene dell’anima è vivere [esse] secondo ragione». La vita spirituale in genere e quella religiosa in particolare altro non sono che l’espressione più alta di questo vivere secondo ragione. L’ascetica, infatti, consiste in ultima analisi nel tentativo di percorrere, con l’aiuto della grazia, le tappe di un cammino interiore con una sua intrinseca razionalità, che il peccato tende ad offuscare.

Per una presentazione più esaustiva, puoi scaricare il seguente testo:

Scarica i files del “Directorium Spiritus”





Salva questo testoSegnala ad un amicoStampaTorna alla pagina precedente
  
 
 
    Padri Rosminiani
  Gestione sito

  Corso Umberto I, 15
  28838 Stresa (VB)
  Tel. 0323 30 091
  Fax 0323 31 623
  info@rosmini.it
  P.I. e C.F. 81000230037
www.rosmini.it - Antonio Rosmini - P.I. e C.F. 81000230037 - Ver. 1.0 - Copyright © 2020 www.rosmini.it - Disclaimer trattamento dati personali - Powered by Soluzione-web